Processo di acquisto

L’obiettivo del processo di procurement è quello di trasformare il fabbisogno delle unità richiedenti nell’erogazione di beni, lavori o servizi da parte dei fornitori in linea con gli standard qualitativi, le tempistiche e gli altri requisiti richiesti.
Il processo di procurement rispetta inoltre, in ogni sua fase, i principi Italgas in materia di HSEQ.

Le fasi principali del ciclo di procurement sono:

Pianificazione degli approvvigionamenti
La fase di “pianificazione degli approvvigionamenti” definisce un piano degli approvvigionamenti che indica i fabbisogni futuri e determina eventuali interventi strategici necessari per garantire alle unità richiedenti un servizio di approvvigionamento ad alto valore aggiunto, sia in termini di efficienza che di efficacia.

Definizione della strategia contrattuale
A valle della fase di “pianificazione degli approvvigionamenti”, le unità richiedenti sono in grado di attivare il relativo processo di procurement nel momento in cui si verifica l’esigenza di un acquisto. L’attivazione del processo di procurement avviene considerando il tempo necessario a portare a termine l’attività di approvvigionamento.

Processo di gara/stipula dei contratti
A valle della definizione della strategia contrattuale si svolge il processo di gara che termina con l’identificazione del vincitore procedendo infine con la stipula del contratto.

Gestione dei contratti post-stipula
La fase di “gestione dei contratti post-stipula” ha l’obiettivo di assicurare che gli impegni assunti contrattualmente dai fornitori siano assolti in modo efficace e completo, attraverso il monitoraggio costante dell’esecuzione del contratto e una corretta gestione dell’interfaccia con i fornitori.

Le attività di gestione dei contratti post-stipula sono di responsabilità del gestore del contratto e delle unità utilizzatrici per quanto di competenza e sono svolte in conformità a quanto previsto dal contratto.